fbpx

Paripassi è il percorso di 12 mesi per imparare a gestire da sola sito e newsletter! DIMMI DI PIÙ!

Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità

23 Gennaio 2024Vita da freelance

Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità

Se sei una imprenditrice o una freelance, sai quanto sia importante stabilire obiettivi di fatturato annuali. Non parlo di cifre astratte, ma di numeri concreti, scritti nero su bianco nel tuo business plan, che ti spronano mese dopo mese. In questo articolo, vediamo insieme l’importanza di stabilire obiettivi di fatturato realistici e proviamo a capire come trovare l’equilibrio tra il “successo finanziario” e il benessere mentale.

La scelta dell’obiettivo e il business plan

Assegnarsi un obiettivo di fatturato annuale serve a due scopi cruciali:

  1. garantire entrate sufficienti per sostenere la tua attività e le tue esigenze personali;
  2. mantenere il focus e concentrare le tue energie nella giusta direzione.

Senza un obiettivo chiaro, rischieresti di navigare a vista.

Determinare il tuo obiettivo di fatturato richiede però una pianificazione accurata. Il business plan diventa il tuo alleato in questa sfida. Al principio può sembrare difficile, ma elencare tutte le spese aziendali e personali è il primo passo. Coprire costi fissi e variabili, tasse e definire il tuo stipendio netto mensile ti darà il tuo obiettivo minimo di fatturato annuale.

Darsi obiettivi sempre più ambiziosi: la mia esperienza

Ho iniziato il mio percorso da freelance dandomi obiettivi di fatturato molto ragionevoli, sufficienti a coprire le spese aziendali (piuttosto basse, ai tempi) e garantirmi uno stipendio mensile che bastasse a soddisfare le esigenze minime per vivere: mangiare, pagare le bollette, qualche piccolo sfizio…

Poi ho sfidato me stessa con obiettivi più ambiziosi, scoprendo che potevo raggiungerli e superarli. Sono uscita dal regime dei minimi e ho raddoppiato il mio fatturato. Ho iniziato a delegare alcune attività a delle collaboratrici, ad investire di più in attrezzature e licenze e quindi sono aumentate le spese. Ma soprattutto, ho deciso che volevo darmi uno stipendio più alto. Che mi permettesse di raggiungere nuovi obiettivi e vivere nuove esperienze. Comprare casa, ristrutturarla, viaggiare, risparmiare per altri futuri progetti…

Decrescita felice: when less really is more

Poi un giorno, a fine 2020, dopo un anno di entrate importanti, ho deciso che non era così che volevo vivere. Per il mio modello di business, fatturare molto significa lavorare molto. I miei prezzi sono già molto ben definiti e non è lì che posso andare a ritoccare. Non in modo rilevante.
Nel 2020 io e il programmatore abbiamo lavorato davvero tantissime ore. Siamo arrivati alla fine dell’anno stremati. Il conto corrente era pienotto. Noi invece svuotati.

Ho capito che potevo stare bene anche con meno e ho imparato che il successo non è solo una questione di numeri. Il punto è che avevo faticato tanto per raggiungere cifre che non mi servivano, che appagavano il mio ego e che la società dice che sono indice di successo. Ma cosa volevo IO? Ero felice? Non completamente.

Ho deciso di riconsiderare le mie priorità, abbracciando la “decrescita felice”. Ho capito che potevo vivere bene fatturando meno, permettendomi di godere di più tempo libero e di concentrarmi su ciò che davvero conta.

Sono stata travolta, lo confesso, dalla narrazione che ci vuole sempre in crescita, che se la tua attività non si espande qualcosa non sta funzionando. Che il successo è quello definito dagli altri.
Poi ho corretto il tiro.

Il 2024: la ricerca dell’equilibrio perfetto

Il mio obiettivo per il 2024 è trovare un equilibrio ancora maggiore, consentendomi di godere di più tempo libero. Anche a costo di prendere decisioni difficili e dire ancora più no.

Sono freelance e la libertà è la ragione principale per cui ho intrapreso questa strada.

Quello che conta è che tutto sia ben pianificato, non lasciato al caso. Che l’obiettivo sia raggiungibile e su misura per te. Che copra le tue spese senza causarti ansia. Che ti permetta di essere serena, di staccare dal lavoro quando c’è ancora il sole e farti una passeggiata senza sensi di colpa.

Se non lo hai ancora letto, qui trovi un mio articolo dove ti racconto come gestisco entrate e uscite, stipendi e accantonamenti. Ti parlo dei miei conti correnti e ti mostro numeri concreti, reali.

Spero, con questo post di averti ispirato qualche riflessione riguardo agli obiettivi che vuoi darti quest’anno e a considerare se sono davvero tuoi o se, come me, stai subendo l’influenza della narrazione che la società fa del successo. In ogni caso, ti invito a lasciarmi un tuo pensiero qui sotto nei commenti oppure a contattami sul mio profilo Instagram.

Vuoi imparare a gestire da sola sito e newsletter?

Sei una libera professionista o una imprenditrice e ogni volta che devi mettere mano al tuo sito web o alla tua newsletter senti un brivido freddo lungo la schiena?

Prendi in mano il controllo di tutto quello che accade sui tuoi canali proprietari e ottieni il massimo, senza perdite di tempo!

Crea e gestisci il tuo sito e la tua newsletter senza paura di sbagliare: io sarò sempre al tuo fianco per supportarti, risolvere i problemi e rispondere alle tue domande. Proprio a tutte.

Se questo articolo ti è piaciuto e se desideri creare il tuo sito web e restare sempre aggiornata sul mondo di WordPress e delle newsletter puoi iscriverti al mio corso gratuito e alla mia newsletter compilando il form qui sotto:

Hai trovato utile questo contenuto?

Puoi offrirmi un caffè!

Ciao!

Ciao!

Sono Ljuba. Web designer freelance. Metà perfezionista e metà sognatrice. Femminista in divenire. In costante evoluzione e quasi sempre con i capelli ciclamino.
I siti che realizzo sono piacevoli da navigare, attraenti già dal primo sguardo, rispettosi delle regole di usabilità e accessibilità. Raccontano le mie clienti in tutto e per tutto, le definiscono come donne e professioniste che non hanno timore di farsi vedere per chi sono davvero. Conosciamoci meglio
Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità
Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità
Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità
Fissare obiettivi di fatturato annuale realistici, tra ambizione e sostenibilità

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Creazione siti WordPress

WordPress in Pillole

Iscriviti al mio corso gratuito via mail che ti insegna a creare e gestire il tuo sito WordPress

Evviva, grazie per aver scelto di iscriverti a WordPress in Pillole. Ora devi cliccare sul link di conferma che hai ricevuto via mail.