Se vuoi che sia io a creare il tuo fantastico sito questo è il momento di contattarmi. Sto inserendo in agenda i primi progetti del 2022 e restano ancora 2 posti disponibili per il bimestre febbraio/marzo.
  1. Home
  2.  | 
  3. Vita da freelance
  4.  | Il caso Etsy. Aspetti fiscali della vendita online
Quando e come attivare gli aggiornamenti automatici in WordPress

Che la vendita online sia un materia complessa e che non ci si possa svegliare una mattina e aprire un e-commerce lo avevo già chiarito qui.

Nel caso in cui qualcuno avesse ancora il dubbio che “eh ma in alcuni market place si può vendere anche senza partita IVA purché tu sia un hobbista”, il recente caso Etsy ha messo ben in chiaro che no, non funziona così.

La vendita online, per definizione, non è MAI occasionale. Se pubblichi i tuoi prodotti su uno shop con tanto di prezzo, dove restanno h24, 7 giorni su 7, non stai facendo un mercatino per hobbisti. Stai facendo commercio elettronico. Pertanto devi essere in regola.

Il caso Etsy, dicevo.
Etsy finalmente ha accolto la richiesta dell’Agenzia delle Entrate di trasmettere i flussi di vendita dei propri iscritti, come previsto dal Decreto Crescita del 2019 (Art. 13 comma 1 DL 34/2019).

Questi dati saranno usati dall’Agenzia delle Entrate per monitorare il volume delle vendite online, permettendo la segnalazione di diverse posizioni irregolari presenti sui marketplace da molti anni. Per artigiani e commercianti infatti non è previsto il regime di vendita occasionale (ti invito a leggere questo interessante articolo di Elisa Antolini, commercialista).

Tutti i venditori Italiani presenti su Etsy sono stati invitati, dal marketplace, a registrare e inserire il proprio numero di partita IVA entro e non oltre il 21 gennaio 2021. Per questo motivo molti shop, privi di regolare posizione fiscale, hanno dovuto chiudere.

In sintesi, se promuovi continuativamente le tue creazioni su un marketplace (non solo su Etsy!) ed esponi i prezzi di vendita sei automaticamente un’imprenditrice, una commerciante o un’artigiana. Un soggetto che deve operare obbligatoriamente con partita IVA. In ogni caso, richiedi SEMPRE la consulenza di un commercialista prima di iniziare a vendere online.

 

(Per approfondire: guarda la diretta Instagram di Antonella e Elisa)

Se questo articolo ti è piaciuto e se desideri creare il tuo sito web e restare sempre aggiornata sul mondo di WordPress puoi iscriverti al mio corso gratuito e alla mia newsletter compilando il form qui sotto:

Quando e come attivare gli aggiornamenti automatici in WordPress
Quando e come attivare gli aggiornamenti automatici in WordPress
Quando e come attivare gli aggiornamenti automatici in WordPress
Quando e come attivare gli aggiornamenti automatici in WordPress
Ljuba Daviè
Ljuba Daviè
Mi chiamo Ljuba e sono una freelance di Torino. Realizzo siti WordPress, offro consulenze e formazione ai piccoli business.