fbpx

Vuoi sapere cosa succede sul tuo sito? Scopri la mia masterclass dedicata a Google Analytics 4! DIMMI DI PIÙ!

Newsletter: cosa sono i trigger nelle automazioni e come usarli

27 Giugno 2023E-mail marketing

E-mail marketing: cosa sono i trigger nelle automazioni e come usarli

Se hai attivato una newsletter e non stai utilizzando le automazioni ti stai perdendo uno strumento davvero potentissimo.

Le automazioni infatti sono messaggi automatizzati che vengono inviati – al momento giusto e alle persone giuste – senza il tuo intervento manuale.

Che cos’è un trigger

Un trigger, nell’email marketing, è come una spinta ad una prima tessera del domino: un evento che avvia una reazione a catena sotto forma di automazione.

Un trigger è ciò che dà il via ad un’automazione, ad un flusso di lavoro (workflow). È il primo step di una automazione.

Il vantaggio dei trigger

I trigger permettono di avviare le automazioni. Le automazioni ti permettono di far lavorare in automatico la tua newsletter per te, risparmiando un sacco di tempo.

Esempio di automazione e trigger

Immagina di voler inviare in automatico una e-mail quando una persona si iscrive per scaricare una tua risorsa gratuita.
In questo caso il trigger potrà essere “quando una persona compila un modulo” (se usi i moduli o le landing di MailerLite) oppure “quando una persona si unisce ad un gruppo”.

Ogni volta che una persona si iscriverà alla tua newsletter per ricevere la tua risorsa gratuita, il trigger si attiverà e – a cascata – attiverà l’automazione, quindi partirà la mail automatica.

Differenza tra mail programmate e automazioni

Anche le newsletter pianificate per essere inviate in un giorno e ora precisi sono uno strumento utile per ottimizzare il carico di lavoro, ma sono diverse dalle automazioni.

Un’automazione è composta da una mail oppure da una sequenza di mail che vengono inviate quando un iscritto esegue da una a tre azioni specifiche definite da te (trigger appunto). Ad esempio clicca su un link e/o compila un form.

Una volta che hai impostato l’automazione, tu non devi più fare nulla: le mail saranno inviate in automatico quando un iscritto completerà un trigger.

Esempi di trigger in MailerLite

MailerLite mette a disposizione 6 trigger predefiniti, disponibili su tutti gli account (Classic e New) e 4 trigger specifici per e-commerce (disponibili solo sulla piattaforma New MailerLite).

Vediamoli insieme.

Trigger 1: When subscriber joins a group

Il trigger “When subscriber joins a group” è il trigger più utilizzato e più potente.

I gruppi, in MailerLite, servono a suddividere gli iscritti.

Utilizzando questo trigger puoi inviare specifiche automazioni agli iscritti a gruppi specifici. Inviare mail automatiche molto mirate in base al gruppo di iscritti migliora i tassi di apertura delle mail.

Questo trigger si attiva quando una persona si unisce al gruppo selezionato durante l’impostazione del workflow.

È perfetto quando hai più risorse gratuite scaricabili, quando vendi corsi e crei un gruppo per ogni corso, quando ti rivolgi a target differenti. Puoi così inviare campagne molto mirate a ciascun gruppo e perfezionare il tuo funnel.

Questo trigger viene spesso utilizzato quando si imposta una mail o una sequenza di benvenuto oppure quando si vuole inviare una risorsa gratuita.

Screenshot Trigger Risorsa Gratuita

Trigger 2: When subscriber completes a form

In questo caso il flusso di lavoro si attiva quando una persona compila e invia un modulo di iscrizione creato con MailerLite. Può trattarsi di un pop-up, una landing page o un embedded form.

Personalmente lo uso poco perché preferisco utilizzare, per me e le mie clienti, il modulo e-mail opt-in di Divi e quindi le iscrizioni giungono a MailerLite via API.

Trigger 3: When subscriber clicks a link

Questo trigger attiva un’azione quando un iscritto alla tua newsletter clicca su un collegamento presente in una delle tue campagne già inviate o in una automazione.

Se utilizzato con strategia è davvero potente.

Trigger 4: Updated field

Con il trigger Updated field si può attivare una automazione quando un campo personalizzato selezionato viene aggionato da un iscritto.

È un trigger che richiede un po’ di confidenza ma molto utile per esempio quando si utilizzano i sondaggi di MailerLite. Oppure per gli e-commerce, per inviare una mail di richiesta feedback quando un ordine viene completato.

Trigger 5: The anniversary of a date

Un trigger certamente utile per eventi speciali come il compleanno o l’anniversario di matrimonio. Si attiva quando un iscritto ha una data specifica in un campo personalizzato di tipo data. L’anno viene ignorato e l’automazione collegata a questo trigger viene inviata annualmente.

In alcuni casi può essere utile utilizzare questo trigger anche per inviare mail automatiche ad ogni anniversario di un acquisto, per esempio per ricordare di procedere ad una revisione/manutenzione di un prodotto.

Trigger 6: The exact match of a date

Il trigger perfetto per una mail che deve essere inviata una tantum, in una data specifica indicata in un campo personalizzato. Per esempio se vendi servizi o licenze in abbonamento puoi inviare una mail di promemoria per il rinnovo in un intervallo di tempo da te definito prima della data di scadenza dell’abbonamento. La data di scadenza dell’abbonamento è il campo personalizzato della data specifica e dovrai fare in modo che sia il tuo e-commerce a comunicarlo a MailerLite.

Trigger per e-commerce

Come detto, questi sono disponibili solo per la nuova piattaforma di MailerLite.

Trigger e-commerce 1: Abandoned checkout

Se hai un e-commerce realizzato con WooCommerce o Shopify (oppure un buon programmatore) puoi usare questo trigger per recuperare i carelli abbandonati. Questo trigger infatti attiva una automazione quando un visitatore del tuo shop inserisce la propria mail al check-out ma poi non conclude l’acquisto.

Queste mail per il recupero dei carrelli abbandonati sono davvero potenti. Puoi ricordare ai tuoi utenti di concludere l’ordine, magari incentivandoli con un piccolo codice sconto.

Trigger e-commerce 2: Purchases any product

Questo trigger attiva una automazione quando un utente acquista un qualsiasi prodotto nel tuo e-commerce e il pagamento viene completato.

Utile per l’invio di conferma d’ordine, fare cross-sell o up-sell in tempo reale oppure per inviare una mail di follow-up qualche giorno/mese dopo l’acquisto.

Trigger e-commerce 3: Purchases specific product

In questo caso invece il trigger si attiva solo quando viene acquistato uno specifico prodotto del tuo e-commerce.

È il trigger ideale per fare campagne di upselling: proporre prodotti simili ma di più alto livello.

Trigger e-commerce 4: Purchase from category

Infine, un trigger che si attiva ogni volta che viene acquistato un prodotto di una specifica categoria del tuo e-commerce.

Utile per il cross-selling, ovvero proporre altri prodotti correlati con quello acquistato. Per esempio i sieri viso più indicati per chi ha acquistato una speciale crema notte per pelli mature.

Utilizzare più trigger contemporaneamente

Se hai un account sulla nuova piattaforma di MailerLite e possiedi un account Advanced puoi applicare fino a tre trigger per ogni automazione.

Questo ovviamente amplia tantissimo le possibilità di creare workflow sempre più potenti e dinamici.

Per esempio, puoi fare in modo che una automazione di attivi solo quando una personasi iscrive ad almeno due gruppi diversi oppure quando si iscrive ad un gruppo e compila anche un form. Puoi davvero sbrigliare la tua fantasia.

Se questo parlare di automazioni e trigger e del loro potere ti ha fatto venire voglia di sperimentare, ti ricordo che puoi iscriverti alla mia masterclass dedicata proprio alle automazioni di MailerLite, così da imparare a crearle e gestirle con serenità.

Se vuoi imparare tutti i segreti per inviare newsletter che funzionano davvero e vuoi imparare ad usare alla perfezione MailerLite allora il mio videocorso Macaron è perfetto per te!

Se questo articolo ti è piaciuto e se desideri creare e gestite al meglio la tua newsletter puoi iscriverti al mio corso gratuito compilando il form qui sotto:

Hai trovato utile questo contenuto?

Puoi offrirmi un caffè!

Ciao!

Ciao!

Sono Ljuba. Web designer freelance. Metà perfezionista e metà sognatrice. Femminista in divenire. In costante evoluzione e quasi sempre con i capelli ciclamino.
I siti che realizzo sono piacevoli da navigare, attraenti già dal primo sguardo, rispettosi delle regole di usabilità e accessibilità. Raccontano le mie clienti in tutto e per tutto, le definiscono come donne e professioniste che non hanno timore di farsi vedere per chi sono davvero. Conosciamoci meglio
E-mail marketing: cosa sono i trigger nelle automazioni e come usarli
E-mail marketing: cosa sono i trigger nelle automazioni e come usarli

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Creazione siti WordPress

WordPress in Pillole

Iscriviti al mio corso gratuito via mail che ti insegna a creare e gestire il tuo sito WordPress

Evviva, grazie per aver scelto di iscriverti a WordPress in Pillole. Ora devi cliccare sul link di conferma che hai ricevuto via mail.